Agenpress – Il Garante della Privacy ha richiamato i media al rispetto del codice deontologico, astenendosi “dal diffondere dati riguardanti la sfera intima di una persona per il solo fatto che sia famosa o che eserciti funzioni pubbliche”. Al momento le verifiche della polizia postale non hanno rilevato la presenza in Rete di nuove foto e video. Solidarietà bipartisan per la Sarti.

L’intervento dell’Authority è giunto dopo le rivelazioni sulla circolazione tra i mezzi di informazione di immagini private che sarebbero state registrate nell’abitazione della parlamentare. E la cui esistenza era stata rivelata a Le Iene dall’ex collaboratore e fidanzato della deputata Bogdan Tibusche, che avrebbe installato, su richiesta della Sarti, un impianto di videosorveglianza in casa. Una circostanza che solleva anche un caso politico.

Il Pd si è rivolto al presidente della Camera, Roberto Fico, per chiedere di verificare se sia vero che a casa dell’ex presidente della commissione Giustizia della Camera venissero “effettuate riprese video di incontri politici” o a carattere istituzionale. Una polemica che non offusca tuttavia la solidarietà alla parlamentare e che vede protagoniste colleghe di tutti gli schieramenti: da Da Alessia Rotta a Paola Taverna, da Laura Boldrini a Giorgia Meloni e Mara Carfagna, le quali manifestano la loro vicinanza per questo “vergognoso atto di cyber-bullismo”.

“Quello che sta succedendo sul caso Sarti è uno schifo. E’ veramente assurdo che trasmissioni di reti nazionali commentino foto personali della deputata, di cui non ce ne frega niente. Sono episodi assurdi che vengono tollerati e si verificano soltanto nei confronti di persone che non possono difendersi”, ha detto il vicepremier e capo politico del Movimento Luigi Di Maio. “I probiviri seguiranno tutta la procedura sulla deputata Sarti, di certo non per queste foto di cui non ce ne frega niente”.

L’articolo Foto hard di Giulia Sarti. Interviene il Garante Privacy, media non facciano come social proviene da Agenpress.



Source by [author_name]

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here