Agenpress – La procura di Milano, che ha già sentito alcune persone,  ha aperto un fascicolo di inchiesta sulla vicenda dei presunti fondi russi alla Lega di cui hanno parlato in inchieste giornalistiche sia il sito americano BuzzFeed sia il settimanale L’Espresso. L’inchiesta è nata infatti dopo i primi articoli del settimanale che risalgono al febbraio scorso. A coordinare le indagini sono il pm fabio De Pasquale con i pm Gaetano Ruta  e Sergio Spadaro. L’ipotesi di reato di corruzione internazionale è al centro dell’indagine. E sono già state sentite alcune persone.

Nella registrazione, il 18 ottobre del 2018 all’Hotel Metropol della capitale russa, Gianluca Savoini, leghista da decenni, presidente dell’associazione Lombardia-Russia, parla con alcuni russi di strategie sovraniste anti-Ue e di affari legati al petrolio. Secondo BuzzFeed, che non dice come ha avuto l’audio, si cerca un accordo per far arrivare fino a 65 milioni di dollari alla Lega, ma non si sa se l’intesa sia mai andata in porto e se il partito abbia ricevuto i soldi.

“Mai preso un rublo, un euro, un dollaro o un litro di vodka dalla Russia”, commenta Salvini, annunciando querele. “Io da Mosca ho sempre portato a casa solo  Matrioske, Masha e orso per mia figlia, chiunque dice il contrario mente”, ha poi ribadito Salvini, nel corso di una diretta Facebook. “Siamo scomodi,  è evidente, siamo indagati e intercettati e processati non solo in Italia”.

“Cosa ne pensiamo del caso fondi? Siamo preoccupati per questa storia, l’apertura dell’inchiesta è una cosa da non sottovalutare. Chiediamo trasparenza. Su questo governo non ci deve essere nessuna ombra, il Movimento non ha mai preso nessun finanziamento e mai lo prenderà, noi rispondiamo solo ai cittadini”. Lo sottolineano fonti del M5S interpellate sul caso dei presunti fondi russi alla Lega dopo la notizia dell’apertura di un fascicolo da parte della procura di Milano.

 

L’articolo Fondi russi. Procura di Milano apre fascicolo sulla Lega. Salvini: “mai preso un rublo” proviene da Agenpress.



Source link

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here