Agenpress – “E’ interessante.  Di Maio già ci ha abituato alle sue difficoltà con la matematica. Quando fecero il def, capendo che non si potevano aumentare le spese e diminuire le entrate, disse: non mi farò condizionare dai numeri. Mandato zero, pensa che essendo zero non si somma. Lui confonde i numeri ordinali e i numeri cardinali. Rimane il fatto che anche chiamandolo mandato zero, ne fai 3 e non 2. Si stanno impiccando con la loro stessa corda. Se seguissero le regole che si sono dati incautamente prima, molti di loro non potrebbero ricandidarsi.”.

Lo dice il Prof. Piergiorgio Odifreddi, matematico e docente universitario,  intervenuto ai microfoni di  Radio Cusano Campus, sulla regola del mandato zero annunciata da Luigi Di Maio.

“Questo è un po’ l’effetto della stupidità, quando dici cose che poi non puoi mantenere. Poi oggi c’è anche la questione della tav. Noi ridiamo, ma la cosa è veramente tragica. A pensare di poter fare politica ed economia senza tener conto dei numeri, poi si finisce che si va a sbattere perché i creditori i conti li sanno fare. Bisognerebbe lasciar fare il mestiere a coloro che lo conoscono. I 5 Stelle sono anche simpaciti a volte, metà delle volte dicono cose giuste perché quando uno dice cose a caso, nel 50% dei casi dice anche quella giusta, ma sono incompetenti”.

Sull’atteggiamento dell’attuale politica contro i ‘professoroni’. “C’è stato un cambiamento generazionale che non corrisponde però a un aumento di competenze. Prima un politico si faceva le ossa nei consigli comunali, poi andava in Parlamento e poi arrivava a fare il Presidente del Consiglio. Oggi c’è quest’idea del giovane e bello. Renzi è stato il primo a fare quest’affermazione. Si può essere giovani o vecchi, il problema sono le competenze. Voler aggirare le competenze poi ti porta a fare riforme come quella costituzionale che voleva fare Renzi. Questi politici credono di dover reinventare la ruota e il fuoco e pensare che loro sono i migliori. Nessuno accetterebbe mai di volare su un aereo fatto da chi dice: basta con questi professoroni, questi ingegneri, l’aereo lo costruisco io. In Italia uno dei principi generali della democrazia è la separazione dei poteri, invece noi facciamo un’estrema confusione tra legislativo ed esecutivo. Non si può fare il governante e il legislatore nello stesso tempo. Bisognerebbe meditare su come è strutturato il nostro Paese e la nostra democrazia”.

L’articolo Mandato zero M5S. Prof. Odifreddi: “Di Maio ha difficoltà con la matematica, confonde numeri ordinali e cardinali” proviene da Agenpress.



Source link

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here