Agenpress – “Noi stiamo lavorando tantissimo per fare in modo di togliere le armi dalle mani di gente pazza, malata mentale, che non dovrebbe avere le armi. Però bisogna ricordare che c’e’ un problema di malattia mentale che deve essere affrontato: non sono pistole a premere il grilletto, sono le persone che hanno le pistole a premere il grilletto”.

Lo ha detto il presidente americano Donald Trump durante un comizio a Manchester, nel New Hampshire.

“Anni fa, lo ricordo benissimo, molti Stati hanno chiuso i manicomi per ragioni di bilancio. E hanno fatto sì che queste persone finissero per strada. C’e’ qualche esempio qui, ma io so benissimo che a New York ne hanno chiusi tantissimi”, ha proseguito Trump.

“Ci sono persone gravemente malate di mente che sono in giro per strada, e molti di loro anche oggi sono in giro: noi dobbiamo dare molta considerazione alla costruzione di nuovi impianti per coloro che ne hanno bisogno, dobbiamo farlo. E allo stesso tempo dobbiamo togliere dalle strade le persone pericolose, malate di mente, in modo da non doverci preoccupare di queste persone”,.

“E’ un grande problema: queste istituzioni non esistono più e le persone non hanno una cura adeguata”, ha concluso il presidente tenendo a precisare che è importante “sempre fare appello e mantenerci fedeli al Secondo Emendamento” (che sancisce il diritto dei cittadini americani a possedere armi da fuoco).

“Vorrei che la gente ricordasse le parole ‘malato mentale’, queste persone sono malati di mente e nessuno ne parla, dovremmo ricominciare a costruire istituti” psichiatrici.

“Negli anni 60 e 70 – ha proseguito – molti di questi istituti sono stati chiusi e a questa gente è permesso di andare in giro per strada ed è una cosa terribile per il nostro paese. Bisogna riaprire questi istituti, non possiamo lasciare che questa gente giri per le strade”.

L’articolo Usa. Trump. Sono le persone che premono il grilletto non le pistole. Togliere le armi ai malati di mente proviene da Agenpress.



Source link

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here