Agenpress. E’ rilevante che il Governo si sia attivato subito per dare le prescrizioni di sicurezza agli operatori su apparati di fornitori non europei, pendendo la scadenza del decreto. Ma adesso serve una nuova legge, magari più organica, per regolare la materia.

Se ne parlerà dalle 15,00 alle 19:00 a Roma domani 22 ottobre 2019 al Convegno della Fondazione De Gasperi dal titolo: “Il controllo dello Stato sugli investimenti in assets strategici e golden power” in Sala Zuccari presso Palazzo Giustiniani  Via della Dogana Vecchia, 29.

Rilevante la notizia che al primo consiglio dei ministri il nuovo Governo Conte abbia esercitato la Golden Power, sugli operatori telefonici, in relazione agli apparati di rete di fornitori non europei e finalizzata a proteggere la sicurezza nazionale. Si tratta di accordi fatti con Huawei (Wind 3 e Vodafone), Zte (Fastweb) per il 5G; il Governo non esprime un veto ma darà alcune prescrizioni da rispettare ai fini della sicurezza.

Ne discuteranno Angelino Alfano – Presidente della Fondazione De Gasperi; Ignazio La Russa – Vicepresidente del Senato; Vincenzo Amendola – Ministro degli Affari Europei ponendo l’accento sull’imprescindibile attenzione che ormai deve essere garantita – in maniera continuativa – al tema del 5G e delle tecnologiche utili per la progettazione, realizzazione, manutenzione e gestione delle nuove reti di infrastrutture tecnologiche.

La speranza è che il nuovo esecutivo – magari proprio grazie all’impulso del neo Ministro dello sviluppo economico Stefano Patuanelli – faccia confluire questi temi così centrali per la nostra sicurezza nazionale quantomeno all’interno dell’iter di conversione del disegno di legge “Perimetro di Sicurezza Nazionale  Cibernetica”, approvato lo scorso 19 luglio dal Consiglio dei Ministri.

In ogni caso, nonostante la sottoscrizione da parte del precedente governo del memorandum politico con la Cina sulla Nuova Via della Seta, l’odierna applicazione della “Golden Power” anche a società tecnologiche cinesi, al netto delle prescrizioni richieste dal Governo alle aziende – di cui non si ha notizia pubblica -, dimostra quanto il tema della nostra sicurezza nazionale sia primario nell’agenda dell’attuale governo.

All’incontro parteciperanno  Carlo Stagnaro – Editorialista e Direttore dell’Osservatorio sull’economia digitale dell’Istituto Bruno Leoni, Alberto Saravalle – Professore di Diritto dell’Unione europea presso l’Università degli Studi di Padova e Partner BonelliErede, Francesco Rammairone – Vice Capo Ufficio Legislativo del Ministero della Difesa, Luca Raffaello Perfetti – Professore di Diritto amministrativo presso l’Università degli Studi di Bari e Partner BonelliErede, Francesco Fortuna –Vice Capo di Gabinetto del Ministero dello Sviluppo Economico, Alessandro Pansa – Presidente di TI Sparkle.

Modererà l’incontro  Fabio Tamburini – Direttore de Il Sole 24 Ore. Le conclusioni saranno affidate a  Roberto Chieppa – Segretario Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri

L’articolo Convegno Fondazione De Gasperi, con Alfano, La Russa, Amendola e Chieppa proviene da Agenpress.



Source link

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here