lunedì, Agosto 8, 2022
spot_img
HomeAP - LazioGli assassini di Willy avevano precedenti penali. Due di loro praticavano arti...

Gli assassini di Willy avevano precedenti penali. Due di loro praticavano arti marziali

AgenPress – Willy Monteiro Duarte, 21enne italiano di origini capoverdiane che abitava a Paliano, nel frusinate, è morto per le botte ricevute in strada da alcuni coetanei. Quattro i giovani arrestati dai carabinieri della compagnia di Colleferro che li hanno rintracciati poco dopo il pestaggio nella vicina Artena, dove erano fuggiti con un’auto di grossa cilindrata.

Si tratta di ragazzi tra i 22 e i 26 anni, con precedenti di polizia. Tra loro due fratelli che praticano Mma, sport da combattimento in cui si usano più forme di arti marziali. Gli arrestati sono accusati di omicidio preterintenzionale.

Tutto è accaduto intorno alle 3 di notte. A quanto ricostruito dagli investigatori, Willy sarebbe stato punito per aver difeso poco prima un amico. Il ragazzo era intervenuto in difesa di un suo compagno di scuola durante una lite, forse per una ragazza, con uno degli arrestati, dividendoli. Dopo qualche minuto sarebbe stato raggiunto dai quattro che lo hanno pestato. A rimanere feriti altri due coetanei che, assistendo alla scena, sono intervenuti e hanno riportato ferite giudicate guaribili in 10 giorni. Inutili purtroppo i soccorsi per Willy che è arrivato morto in ospedale.

Tra i primi ad accorrere sul luogo dell’aggressione il comandante della stazione dei carabinieri di Colleferro. Grazie alla conoscenza del territorio e alle testimonianze raccolte i militari hanno bloccato poco dopo i quattro presunti responsabili al centro di Artena, dove erano fuggiti in auto.

Willy, figlio di una coppia di capoverdiani trasferitasi molti anni fa a Paliano e impegnata in una locale azienda agricola, era cresciuta nel piccolo centro della provincia di Frosinone ed era perfettamente inserita nel paese, dove giocava nella locale squadra di calcio e dove aveva anche partecipato alla sfilata in abiti storici per la rievocazione del Palio. Aveva una sorella più piccola e frequentava l’istituto alberghiero di Fiuggi e lavorava come aiuto cuoco all’Hotel degli Amici di Artena. Il suo sogno era quello di indossare la maglia giallorossa, Willy infatti era un grande tifoso della Roma e giocava a pallone: era una promessa della squadra locale di Paliano.

Tanti anche i messaggi di cordoglio e vicinanza alla famiglia di persone che nn conoscevano il ventunenne ma hanno appreso la notizia anche dalle cronache nazionali. Nella giornata di domani con apposita ordinanza il sindaco di Paliano Domenico Alfieri ha annunciato che proclamerà il lutto cittadino: “Questa sera alle 20.30 assieme al Sindaco di Colleferro Pierluigi Sanna e al Sindaco di Artena Felicetto Angelini deporremo dei fiori nel luogo dove ha perso la vita questa notte il nostro amato Willy”.

- Advertisment -spot_img

articoli più letti