Nobel per la Pace 2022 a Ales Bialiatski e a due organizzazioni umanitarie, russa ed ucraina

Date:

Share post:


AgenPress – Ales Bialiatski, sostenitore dei diritti umani bielorusso, e due organizzazioni russe e ucraine, il Memorial e il Center for Civil Liberties, hanno vinto il Premio Nobel per la pace nel 2022.

I vincitori sono stati premiati per “uno sforzo eccezionale per documentare i crimini di guerra, le violazioni dei diritti umani e l’abuso di potere” nei rispettivi paesi.

“Per molti anni hanno promosso il diritto di criticare il potere e proteggere i diritti fondamentali dei cittadini”, ha affermato il Comitato norvegese per il Nobel.

La loro vittoria arriva sette mesi dopo che la Russia ha condotto una guerra su vasta scala contro l’Ucraina, con l’assistenza della Bielorussia.

Ales Bialiatski – un sostenitore dei diritti umani dalla Bielorussia – riceve il premio insieme all’organizzazione russa per i diritti umani Memorial e all’organizzazione ucraina per i diritti umani, il Center for Civil Liberties .

Tra i preferiti c’erano: 

  • Volodymyr Zelensky (presidente dell’Ucraina)
  • The Kyiv Independent (testata giornalistica ucraina in lingua inglese)
  • Alexei Navalny (leader dell’opposizione russa incarcerato)
  • Greta Thunberg (attivista ambientale)
  • L’Organizzazione Mondiale della Sanità (agenzia delle Nazioni Unite che lavora per promuovere la salute globale)
  • Nathan Law (attivista pro-democrazia di Hong Kong)
  • Ilham Tohti (accademico uigura)
  • Simon Kofe (ministro degli esteri di Tuvalu)

Il Centro ucraino per le libertà civili (CGS) è una delle principali organizzazioni ucraine per i diritti umani. È stata fondata nel 2007, quando i leader delle organizzazioni per i diritti umani di nove paesi post-sovietici hanno deciso di creare un centro di supporto delle risorse transfrontaliero a Kiev.

Sin dalla sua fondazione, il CGS ha monitorato le persecuzioni politiche nella Crimea occupata, documentato crimini di guerra e crimini contro l’umanità durante la guerra nel Donbas e organizzato campagne internazionali per liberare i prigionieri politici del Cremlino.

Dopo l’invasione russa dell’Ucraina nel febbraio 2022, il Center for Civil Liberties si è impegnato a identificare e documentare i crimini di guerra russi contro la popolazione civile ucraina.

Il Memorial è una organizzazione russa chiusa all’inizio di quest’anno.

Per oltre 30 anni ha lavorato per recuperare la memoria dei milioni di persone innocenti giustiziate, imprigionate o perseguitate in epoca sovietica.

Il suo lavoro non è mai andato a buon fine con le autorità russe ed è stato inizialmente ammonito nel 2006 e nel 2014 è stato aggiunto a un elenco di “agenti stranieri” – un elenco di organizzazioni e individui che il governo afferma di ricevere finanziamenti dall’estero.

Un pretesto per chiudere il gruppo è stato il fatto di non aver contrassegnato alcuni dei suoi post sui social media con un disclaimer di “agente straniero”, cosa che è legalmente obbligata a fare.

Nel dicembre 2021, la Corte Suprema russa ha ordinato la chiusura di Memorial e delle sue filiali regionali perché aveva violato la legge sugli agenti stranieri del 2012. Ci sono state grida di “vergogna!” da quelli in tribunale mentre la decisione veniva letta.

L’articolo Nobel per la Pace 2022 a Ales Bialiatski e a due organizzazioni umanitarie, russa ed ucraina proviene da Agenpress.



Source link

Redazione
Redazione
Consapevoli che un’informazione imparziale ed obiettiva non esista, Agenpress sostiene che: “la notizia nasce vera, ma il giornalista la rende “falsa”.

Consigliati da Agenpress

spot_img

Articoli Correlati

Roma. Aveva abusato di una minorenne nell’ascensore della Metro. Arrestato egiziano di 22 anni

AgenPress – Ha abusato di una ragazzina di 16 anni nell’ascensore della metro di Roma. Per questo...

Ospedale Israelitico. Presentato il primo ambulatorio multidisciplinare dedicato alla salute delle donne

AgenPress – L’Ospedale Israelitico, da sempre attento alle esigenze di tutti e impegnato nella promozione della medicina...

Anzio. Grave incidente nella notte. Auto si schianta contro un albero: morte due ragazze di 21 e 22 anni

AgenPress – Due ragazze, entrambe ventenni, sono morte in un incidente stradale avvenuto questa notte ad Anzio,...

12 febbraio 2023 la data per le elezioni Regionali del Lazio

AgenPress. Il Presidente Vicario della Regione Lazio, Daniele Leodori, ha annunciato, con una nota indirizzata al Presidente...