Zelensky chiede all’UNESCO di aggiungere la città portuale di Odessa a patrimonio mondiale umanità

Date:

Share post:


AgenPress – Il presidente dell’Ucraina Volodymyr Zelensky ha ufficialmente chiesto all’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’educazione, la scienza e la cultura (UNESCO) di aggiungere la storica città portuale ucraina di Odessa alla sua lista dei siti del patrimonio mondiale.

Zelensky ha affermato martedì che un totale di 540 “oggetti del patrimonio culturale, istituzioni culturali ed edifici religiosi (sono stati) danneggiati dagli attacchi russi in Ucraina durante la guerra su vasta scala dal 24 febbraio”.

“Dobbiamo fornire un chiaro segnale che il mondo non chiuderà un occhio sulla distruzione della nostra storia comune, della nostra cultura comune, del nostro patrimonio comune”, ha affermato in un discorso preregistrato ai 58 Stati membri dell’UNESCO Consiglio di amministrazione. 

“Uno dei passi per questo dovrebbe essere la conservazione del centro storico di Odesa, una bellissima città, un importante porto del Mar Nero e una fonte di cultura per milioni di persone in diversi paesi. Insieme ai nostri partner, abbiamo preparato il file di candidatura di Odesa per l’inclusione nella Lista del Patrimonio Mondiale. Lo stiamo trasmettendo all’UNESCO”.

Odesa, come tutte le altre città dell’Ucraina, è un “bersaglio per gli scioperi russi. Per favore, sostieni Odesa. Mostra a livello dell’UNESCO esattamente che il terrore russo deve finire”

Il presidente ucraino ha anche chiesto che la Russia sia esclusa da tutti gli organismi dell’UNESCO e dall’organizzazione stessa. 

“Uno stato terrorista non ha assolutamente il diritto di presiedere uno degli organismi chiave per la protezione del patrimonio culturale e naturale: il Comitato del patrimonio mondiale dell’UNESCO. Una tale presidenza russa svaluta l’istituzione stessa, il suo significato, la sua reputazione. È inammissibile lasciare che La Russia distrugge l’autorità dell’UNESCO. Lo stato terrorista deve essere escluso da tutti gli organismi dell’UNESCO e dall’organizzazione stessa”, ha affermato. 

L’organismo di vigilanza culturale delle Nazioni Unite ha dichiarato in un comunicato diffuso di aver ricevuto formalmente il file di candidatura martedì mattina e che sarà “esaminato dagli organi consultivi ed esaminato nella prossima sessione del Comitato del Patrimonio Mondiale, i cui 21 Stati membri saranno essere responsabile della decisione sulla nomina”.

In termini legali, l’iscrizione del centro storico di Odesa nella Lista del Patrimonio Mondiale “stabilisce una zona di protezione estesa ai sensi della Convenzione dell’UNESCO del 1972 per la protezione del patrimonio culturale e naturale mondiale”, si legge.

Il tessuto del centro di Odesa, “un crogiolo di scambi e migrazioni, riflette molteplici influenze. Porta un patrimonio e una storia che risuona con le persone di tutto il mondo e si erge come un potente simbolo”, ha affermato il direttore generale dell’UNESCO Audrey Azoulay nel comunicato stampa. 

L’articolo Zelensky chiede all’UNESCO di aggiungere la città portuale di Odessa a patrimonio mondiale umanità proviene da Agenpress.



Source link

Redazione
Redazione
Consapevoli che un’informazione imparziale ed obiettiva non esista, Agenpress sostiene che: “la notizia nasce vera, ma il giornalista la rende “falsa”.

Consigliati da Agenpress

spot_img

Articoli Correlati

Infezioni ricorrenti: al Bambino Gesù open day con visite e consulenze gratuite su prenotazione

Sabato 4 febbraio presso la sede di San Paolo, gli specialisti dell’Ospedale saranno a disposizione dei genitori...

Roma. Incidente, muoiono 5 ragazzi, un ferito. Procura di Tivoli apre un fascicolo

AgenPress –  La Procura di Tivoli ha avviato un fascicolo di indagine, al momento contro ignoti, in relazione...

Roma. Auto si ribalta più volte con sei ragazzi a bordo: cinque morti (tra i 21 e i 17 anni) ed un ferito

AgenPress – Cinque ragazzi sono morti dopo che l’auto sulla quale viaggiavano si è ribaltata più volte. Il sesto, rimasto ferito,...

Fedriga: attrarre investimenti esteri, sosteniamo candidatura a Expo Roma 2030

AgenPress. “Per rendere più attrattivo il nostro Paese agli investitori esteri serve anche la condivisione degli obiettivi...